Paolo Gila

Paolo Gila

Giornalista e scrittore, si occupa principalmente di economia e finanza. Autore di una dozzina di libri pubblicati con diverse case editrici tra cui Bollati Boringhieri, Il Sole 24 Ore, Giunti, nel 2007 ha ideato Ifiit, il primo indice italiano di fiducia sull’innovazione tecnologica, accreditato presso la Camera di Commercio di Milano e il Ministero dello Sviluppo Economico. Nel 2011 ha dato avvio al Festival internazionale della geografia di Bardolino, di cui è il curatore. Nel 2018 ha creato Winner Institute, un centro studi sui cambiamenti dei modelli organizzativi delle imprese alla luce della tecnologia e dei contesti internazionali. Nel 2019 ha co-fondato ALI, Active Longevity Institute, per la ricerca e lo studio della longevità.

Lauro Sabaini

Lauro Sabaini

Sindaco di Bardolino

Nica Currò

Nica Currò

Assessore alla Cultura

Gianni Zotta Baylo

Gianni Zotta Baylo

Finiti gli studi di Filosofia, sono entrato nell’azienda di famiglia: BAILO SpA specializzata in abbigliamento tecnico per l’outdoor come agente vendita internazionale e trasformando l’impresa da nazionale a multinazionale aprendo i mercati di tutta Europa, Giappone, Canada e Stati Uniti.
Nel 1982, in un lungo soggiorno in California attratto dal “California Free Thinking”, inventai il marchio “THINK PINK” e fondai la GB INT’L SpA importando in Europa il “FREE CLIMBING” che e’ il modo ECOLOGICO di scoprire la Montagna e la Natura, cioè’ senza deturparla.
Nel 2000, in seguito ad un incontro a Washington con i vertici della “NATIONAL GEOGRAPHIC SOCIETY”, diventai licenziatario mondiale sia per l’abbigliamento ed accessori che per i PUNTI VENDITA. Fondai in Spagna a Barcellona la “WRS “National Geographic Store” ed inventando in questa occasione un NUOVO TIPO DI PUNTO VENDITA: innanzitutto era l’Ambasciata di “National Geographic Society” promotrice dello” Stile Di Vita” di una delle più’ grandi istituzioni scientifiche ed educative “non profit” al mondo dedita dal 1888 alla divulgazione della geografia, archeologia, scienze naturali, conservazione dell’ambiente e studio delle civiltà’ e della loro storia. Oltre a questo, naturalmente la vendita dei prodotti.
Nel 2009 al “World Retail Congress” di Londra, vinsi il premio del “Negozio piu’ innovativo” dell’anno nel mondo. L’anno dopo vinsi a Singapore un analogo premio.
Oggi sono Presidente ed A.D. di “GB M&D sro” a Praga, società’ dedita alle consulenze internazionali di marketing innovativo.

Anita Morandi

Anita Morandi

Medico pediatra e dottore di ricerca con abilitazione a professore associato di pediatria. Dirigente medico c/o la U.O.C. di Pediatria ad Indirizzo Diabetologico e Malattie del Metabolismo dell’ Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona. In seno all’ U.O.C., è medi co di riferimento del Centro Obesità in età pediatrica, che rappresenta un centro di terzo livello accreditato dalla Società Italiana dell’ Obesità. Svolge inoltre, c/o la U.O.C., attività di diabetologia ed endocrinologia pediatrica. I suoi ambiti principali di ricerca sono l’ obesità pediatrica e le sue complicanze, in particolare i fattori genetici predisponenti e i marcatori di rischio.
E’ membro della Commissione Scientifica della Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica.

Elena Cadel

Elena Cadel

Psicologa esperta di cibo e ambiente, con una forte passione per i temi della sostenibilità. Ha conseguito un dottorato europeo presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, con una tesi sugli aspetti psicologici legati al consumo della carne. Ha iniziato la sua carriera nell’ambito della comunicazione, lavorando per diverse agenzie di ricerche di mercato. Oggi promuove stili di vita ecologici e alimentazioni sostenibili. Tiene seminari e lezioni sulla psicologia dell’alimentazione e dal 2014 collabora con la fondazione BarillaCFN, per la quale oggi cura il programma educativo “Noi, il cibo, il nostro Pianeta”.

Irene Rizzoli

Irene Rizzoli

Rappresenta la quarta generazione di imprenditori conservieri. In azienda si occupa di controllo di gestione. Una personalità aperta e curiosa che spazia dallo scrivere libri (“Alice o Acciuga?” edito da Mondadori) allo sport estremo, è stata tre volte campione italiano di acrobazia aerea e ha partecipato a due campionati europei e al campionato mondiale del 2003, in categoria avanzata.
Oltre agli incarichi aziendali, ricopre ruoli istituzionali nei consigli d’amministrazione di Collegio Europeo di Parma, Scuola per l’Europa, Cal Parma, Camera di Commercio Di Parma; è membro del Comitato d’Indirizzo della Stazione Sperimentale per l’Industria Conserve alimentari, e Presidente della società di formazione Cisita.

Andrea Aufiero

Andrea Aufiero

Il mio percorso di formazione universitaria, Scienze e Tecnologie Agrarie, mi ha permesso di ricoprire dal 2002 incarichi di sempre maggiore responsabilità all’interno del comparto Qualità per primarie aziende alimentari italiane tra le quali F.lli Saclà spa, Riso Scotti spa, Industrie Rolli spa e Noberasco spa. Dopo oltre 15 anni di “gavetta” nell’ambito puramente qualitativo, visto il mio accresciuto interesse verso il Procurement e la Value Chain, ho iniziato un percorso all’interno del dipartimento Acquisti di Noberasco spa, dove dal Giugno 2018 rivesto il ruolo di referente aziendale per le filiere di approvvigionamento. La mia attività consiste nel pianificare e svolgere visite e verifiche ispettive presso i fornitori nazionali ed internazionali di materia prima già certificati, nell’ottica di garantire il massimo rispetto degli standard qualitativi aziendali. Per l’accrescimento della cultura e la consapevolezza dei singoli prodotti eseguo inoltre supplier scouting viaggiando in tutti i continenti. Per far questo collaboro con la Qualità interna, con gli Enti di Certificazione, con Coldiretti e con ITC (International Trade Center-UN), avendo l’obiettivo di sviluppare catene di approvvigionamento sempre più sostenibili e certificate. Inoltre, sono quotidianamente in contatto con i fornitori delle nostre filiere attraverso ufficio Acquisti ed ufficio Marketing dando loro il contributo necessario a raggiungere l’obiettivo della creazione di catene del valore sempre più internazionali. Il mio motto è: “Food…is not only for feeding”

Gianmarco Montanari

Gianmarco Montanari

Coniugato e con due figli, è Direttore Generale della Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia. Ha ricoperto posizioni apicali in diverse aziende appartenenti a differenti settori industriali: automotive, management consulting, bancario, servizi e pubblica amministrazione. Ha seduto e tuttora siede in Board di società quotate e non, pubbliche e private, come Fineco Bank e l’AGID. Montanari ha conseguito cinque lauree in Ingegneria Gestionale presso il Politecnico di Torino, Management, Economia, Scienze Politiche e Giurisprudenza presso l’Università di Torino, nonché diverse specializzazioni in Management presso Business School italiane ed internazionali (Columbia, INSEAD, IMD, Bocconi). È autore dei libri “The Samsung Way” e “Tech Impact – Luci e ombre dello sviluppo tecnologico”. Nel 2013 è stato insignito del titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana e nel 2017 è stato nominato Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.

Luca Chiesa

Luca Chiesa

Professore Associato in Ispezione degli Alimenti di Origine Animale del Dipartimento Scienze veterinarie per la salute, la produzione animale e la sicurezza alimentare “Carlo Cantoni” (VESPA) dell’Università degli Studi di Milano. E’ autore di 85 pubblicazioni su riviste internazionali, 73 pubblicazioni su riviste nazionali, 13 comunicazioni a congressi internazionali e 29 comunicazioni a congressi nazionali e di due capitoli su due 2 libri. L’attività di ricerca riguarda principalmente la messa a punto di metodi analitici per la determinazione di molecole d’interesse nel settore degli alimenti di origine animale destinati all’uomo, considerando gli aspetti relativi al controllo della qualità e della sanità degli alimenti in tutte le fasi delle diverse filiere produttive, dalle produzioni primarie al prodotto finito.

Davide Colombo

Davide Colombo

Ricercatore di Storia dell’arte contemporanea presso l’Università degli Studi di Milano, dove insegna Storia della fotografia.
I suoi studi si concentrano sul Novecento e in particolare sul periodo del secondo dopoguerra fino agli anni Settanta-Ottanta, con uno specifico interesse per i rapporti tra arte, critica militante e letteratura e per la figura di Emilio Villa, poeta e critico d’arte, nonché per i rapporti tra arte, tecnica e scienza.
Uno dei principaili ambiti di indagine riguarda le relazioni internazionali soprattutto tra Italia e Stati Uniti, Italia e Inghilterra, per i quali ha ottenuto una fellowship della Terra Foundation for American Art (2014) e ha co-curato con C. Stephens (Tate Gallery) la mostra Henry Moore (Terme di Diocleziano, Roma, 2015-16). Dal 2015 collabora con il CIMA-Center for Italian Modern Art (New York) e partecipa al progetto Art in Translation. European Art Writing on the Art of the United States 1945-1990 – a cura di I. Boyd Whyte e C. Hopkins (University of Edinburgh).
Negli ultimi anni ha curato la mostra Eugenio Carmi. Appunti del nostro tempo. Opere storiche (1957-1963), presso il Museo del Novecento, Milano (2015-16) e ha co-curato con Barbara Cinelli la mostra Manzù. Dialoghi sulla spiritualità, con Lucio Fontana presso Castel Sant’Angelo a Roma e il Museo Manzù ad Ardea (2016-17).
Ha recentemente pubblicato la monografia Lucio Fontana e Leonardo da Vinci. Un confronto possibile (Scalpendi, 2017) e ha curato la mostra Lucio Fontana. Omaggio a Leonardo presso il Museo del Novecento di Milano (15 giugno-12 settembre 2019).